nuovo-palazzo-della-regione-lombardia

3° addendum Cassa integrazione in deroga con Regione Lombardia

abbiamo firmato venerdì 16 dicembre in Regione Lombardia il TERZO ADDENDUM all’accordo quadro sulla Cassa Integrazione Guadagni in Deroga.

Vi segnaliamo gli elementi aggiuntivi, importanti, e alcuni chiarimenti sulle procedure, ricordando che è FONDAMENTALE per le imprese monitorare il sito di Regione per l’adeguamento informatico.

Gli aspetti più importanti:

  • Anche per l’anno 2017 le aziende che rientrano nel campo di applicazione della normativa relativa al Fondo di Solidarietà di cui al Titolo II del D.lgs. n. 148/15 (FIS e FSBA) possono scegliere di accedere agli ammortizzatori sociali in deroga nei limiti previsti dalla normativa di settore sopra richiamata o alle prestazioni previste dai suddetti Fondi purché le domande di accesso all’integrazione salariale abbiano per oggetto periodi di intervento non parzialmente o totalmente coincidenti;
  • Tipologie aggiuntive di fruitori:

e) Datori di lavoro non imprenditori;

f) Apprendisti che, ai sensi della normativa vigente, siano esclusi da programmi di intervento di ammortizzatori sociali in costanza di rapporto di lavoro utilizzati dagli altri lavoratori della stessa unità operativa;

g) Aziende con un numero di addetti superiore alle 5 unità che siano escluse dalla possibilità di accesso ai trattamenti di CIGO/CIGS;

  • Durata:

il periodo di CIGD autorizzato dovrà avere inizio nell’anno 2016, potrà protrarsi nell’anno 2017 senza possibilità di frazionamento e non potrà eccedere un periodo massimo di 6 mesi (pari a 182 giorni) comprensivo dei periodi richiesti/autorizzati anno 2016.

Per le sole richieste di TRATTAMENTI CON INIZIO SOSPENSIONI NEL 2016 CHE SI PROTRAGGONO NEL 2017, in base alle nuove procedure INPS-circolare n.217 del 13/12/2016, – le domande devono essere presentate esclusivamente alla Regione (e non all’INPS).

La Regione comunicherà, attraverso i canali istituzionali (il sito regionale http://www.lavoro.regione.lombardia.it/ , la pagine avvisi del sistema finanziamenti on line) la data di apertura del sistema informativo dopo i necessari adeguamenti delle procedure.

Le aziende pertanto sono tenute a verificare, a partire dal 27 dicembre, direttamente sul sistema informativo finanziamenti on line o il sito regionale, la data di apertura del sistema informativo stesso.

Considerato che, di norma, le domande devono essere presentate alla Regione entro il termine di 20 giorni dall’inizio delle sospensioni e tenuto conto dei necessari adeguamenti del sistema informativo il termine perentorio per la presentazione delle domande alla Regione è fissato al 19 gennaio 2017.

  • Riparametrazione:

Le aziende che hanno presentato domanda di CIG in deroga ai sensi dell’Accordo Quadro Ammortizzatori sociali in deroga 2016 per un periodo, entro il limite dei 91 giorni, fino al 31.12.2016 e abbiano la necessità di proseguire i trattamenti nel 2017, devono richiedere la riparametrazione della domanda già presentata al fine di escludere la sovrapposizione dei periodi di cassa, tenuto conto che la successiva domanda deve comunque comprendere un periodo almeno di un giorno nell’anno 2016.

Vi invitiamo comunque a leggere attentamente l’accordo, e restiamo a disposizione come sempre per eventuali chiarimenti

Serena Bontempelli e Michela Rusciano