watches-1204696_1280

PIL in crescita (ma agguati ancora dietro l’angolo)

PIL: dopo tredici trimestri consecutivi in negativo il PIL italiano torna positivo seppur dello +0,1%; meglio ha fatto il PIL lombardo che chiude il 2014 a +0,2%, con anche il presupposto di buoni risultati nel 2015 grazie al discreto andamento di produzione industriale, ordini e fatturato nel primo trimestre 2015. Non bene il mercato del lavoro lombardo con il tasso di occupazione che cala nel primo trimestre al 64,6% dal 65,1% di fine 2014 e il tasso di disoccupazione che sale a 8,6% da 8,5% del trimestre precedente.Per quel che riguarda il mercato del lavoro italiano, oltre al già noto aumento dei contratti a tempo indeterminato, un segnale positivo arriva dal lavoro interinale cresciuto nell’ultimo anno del 14% come numero di lavoratori impiegati e del 19% come ore retribuite. Inflazione che mostra qualche timido segnale di ripresa, con il dato europeo che in maggio torna positivo (+0,3%) e anche in Italia (+0,1%); positivo anche in Lombardia(+0,4%) e aMilano(+0,5%) dove l’indice dei prezzi recupera qualche decimale in più; il “carrello della spesa” segnala la scarsa propensione all’acquisto anche dei beni più necessari (non ci sono soldi?) mantenendosi su valori uguali al tasso d’inflazione. INPS, CIG: rispetto al 2014 cala ancora il totale delle ore richieste e non solo perché mancano di fatto le ore di “CIG in deroga” (non ci sono finanziamenti!). In Lombardia il numero di ore di CIG complessivamente autorizzate è stato pari a 14,2 milioni, in crescita del +7,2% rispetto al mese precedente ma in calodel -44,9% rispetto allo stesso mese del 2014. In particolare rispetto a maggio 2014 le richieste di ore di CIG straordinaria sono calate del -48,5% mentre la “deroga” è calata del -97,6% (maggio 2014 richieste 3.044.715 ore, maggio 2015 richieste 107.193 ore).
I segnali che possiamo cogliere sono, dunque, ancora contrastanti, anche se pare di cogliere un maggior numero di elementi positivi; ma i fattori internazionali di crisi sono ancora in agguato dietro l’angolo.
Leggi tutto