isteria-da-numeri

Isteria da numeri

isteria-da-numeriI conti tornano sempre” così mi diceva il mio capo all’inizio degli anni ’80 quando mi occupavo di epidemiologia e statistica sanitaria, ma leggendo i giornali e ascoltando le interviste che periodicamente si pubblicano ormai l’affermazione risulta priva di senso; infatti  ogni nuovo dato prodotto dai soggetti deputati (Istat e quant’altro) viene puntualmente utilizzato per dimostrare l’indimostrabile, piegando i numeri alle proprie tesi precostituite per cui parole come scientificità  e rigore nell’analisi risultano ormai prive di senso. Indicatori economici principali: nel secondo trimestre 2016 cala il PIL sia nell’Area OCSE, sia nell’Area Euro , sia in Italia; si blocca la crescita dei consumi privati nell’Area Euro e calano in Italia; dato positivo, crescono gli investimenti. Preoccupa il calo della produzione industriale in luglio sia europea che italiana e preoccupa ancor di più il forte calo dell’export italiano sia generale sia verso i paesi extra-UE. Mercato del lavoro: se volessimo riassumere quanto avvenuto nel secondo trimestre 2016: potremmo dire che cresce l’occupazione complessiva sia sul trimestre precedente (+0,8%) sia sul 2015 (+439 mila occupati); gli occupati crescono sia come dipendenti sia come autonomi, anche se il dato di luglio evidenzia un possibile arresto di tale crescita. Aumentano le ore complessivamente lavorate (+0,5% congiunturale e +2,1% su base annua) sia nell’industria che nei servizi, mentre cala fortemente l’incidenza delle ore di CIG (vedi grafico di ISTAT qui a fianco). Avviamenti: nei primi sette mesi del 2016 gli avviamenti totali in Lombardia sono stati 647.302 in calo del -10,7% rispetto al 2015: i contratti a tempo indeterminato sono in calo del -28,8% sul 2015 (era -27,6% in giugno); calano anche se di poco i contratti a tempo determinato (-2,8%, 442.589 contro 455.460). CIG: Nel mese di agosto le richieste di cassa ordinaria riprendono a salire, anche in Lombardia, dopo l’approvazione e la messa a regime delle nuove norme. Le ore richieste e autorizzate per la Lombardia in agosto rappresentano il 20,9% del totale delle ore autorizzate nel mese a livello nazionale. Da gennaio 2008 sono state richieste 1,846 miliardi di ore in Lombardia e 7,659 miliardi di ore in Italia.

Il “tiraggio” (dato nazionale di giugno 2016) è in forte calo rispetto all’andamento del 2015 (42,7%) attestandosi sul valore del 31,4%.

 

Leggi tutto

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

22 Commenti di spam bloccati finora da Spam Free Wordpress