wemi

Milano – bonus badanti tate e baby sitter

Dal 1 giugno 2017 i cittadini milanesi hanno la possibilità di richiedere il

bonus badanti, tate e baby sitter

 

Il contributo, erogato dal Comune di Milano, assume il nome di BAF (Bonus Assistente Familiare) e consiste in un rimborso spese di € 1.500

Per poterlo richiedere occorre scaricare l’apposito modulo,

  • presentare un ISEE familiare non superiore a € 17.000,
  • avere assistenti familiari assunti regolarmente da Gennaio 2017 in poi, con un contratto di almeno 15 ore settimanali e presentare gli appositi moduli MAV con cui viene retribuita la prestazione dell’assistente.

I contributi sono erogati per anziani (fragili) di età superiore a 60 anni, oppure per bambini fino a 8 anni.

La documentazione deve essere presentata: allo sportello “CuraMi ” presso il Pio Albergo Trivulzio, via Trivulzio 15, dal lunedì e venerdì dalle 09.30 alle 11.30 ed il mercoledì dalle 15.00 alle 17.00.

E’ consigliabile prenotare un appuntamento telefonando al numero 0240297643/7644.

Le domande raccolte verranno inoltrate all’amministrazione comunale che le vaglierà e, in caso di esito positivo, provvederà alla liquidazione dell’importo in un’unica tranche a settembre e a dicembre, fino al raggiungimento dell’importo stanziato.

Viene data priorità alle persone sole e prive di chi possa occuparsi di loro ed alle famiglie mono-genitoriali. A parità di requisiti, verrà data priorità a chi ha l’ ISEE più basso.

Per ulteriori informazioni e per scaricare il modulo: http://wemi.milano.it/attivita/

Questa informazione è di grande interesse per coloro che vivono a Milano e può essere una buona prassi da diffondere nella Regione tutta, tuttavia bisogna porre  qualche osservazione sulla modalità di presentazione delle domande che non facilita chi è anziano e/o solo o non ha facilità di accesso ad internet tramite PC, nonché più in generale sull’ assenza di indicazioni di servizi di Patronato.