8b70ab95-0cfc-46a1-a58a-3fd7ab0638a3

La UIL Milano Lombardia incontra Giorgio Gori

Si è svolto nel pomeriggio di mercoledì 28 febbraio, nella sede del sindacato di via Campanini, l’incontro tra il candidato presidente di Regione Lombardia Giorgio Gori e la Uil Milano Lombardia.

Gori su invito di Uil Milano Lombardia si è confrontato su alcuni temi fondamentali che il sindacato ha indicato come prioritari per i prossimi cinque anni di legislatura regionale.

Grande condivisione con Gori è emersa sul tema del lavoro, indicato come “il” tema dal candidato presidente; dal dibattito con il segretario generale Danilo Margaritella e con il segretario Antonio Albrizio, è emersa la proposta di Gori di utilizzare i soldi pubblici per inserire nel mondo del lavoro le categorie più in difficoltà, come gli over 50 e tutti quei giovani tra i 15 e i 24 anni che non studiano e non lavorano e che in Lombardia sono un quinto del totale.

img_0279

Condivisione anche sulla necessità di intervenire sulla formazione e sull’alternanza scuola lavoro e per quanto riguarda le politiche del lavoro, un rafforzamento del Cpi, i Centri per l’Impiego.

Si è parlato anche del Protocollo sugli Appalti che recentemente i sindacati hanno firmato con il Comune di Milano, dove viene dato valore ad elementi qualitativi, superando il concetto del “massimo ribasso” a favore del principio dell’offerta economicamente vantaggiosa, con una serie di elementi aggiuntivi rispetto a quanto previsto dal Codice Appalti. Principi condivisi dal candidato del centrosinistra, disponibile ad esportare l’esperienza anche in Regione Lombardia.

Dal dibattito è emersa anche la centralità del tema dei trasporti; il diritto alla mobilità del cittadino con un servizio efficiente e sicuro e , nel contempo, attenzione ai lavoratori che saranno coinvolti dalle prossime gare per i contratti di servizio del TPL. Per quanto riguarda il trasporto su ferro chiara la necessità di effettuare finalmente investimenti adeguati sul potenziamento delle linee e sull’aggiornamento tecnologico e del materiale rotabile, da inserire in gara.

La chiusura dell’incontro è stata dedicata ancora al tema del lavoro e della contrattazione con l’annuncio di Gori, il quale ha garantito come suo primo atto, in caso di elezione a presidente della Regione, la convocazione di un tavolo per un Patto sul Lavoro.