uil

Dalla spending review al ritorno del Principe, ovvero la Pubblica Amministrazione come presidio di democrazia

CADE IL VELO DAI DATI RIGUARDANTI LE CONSISTENZE E LE RETRIBUZIONI.
‘Presentata questa mattina, con l’introduzione del Segretario Generale della UIL PA Benedetto Attili, nella Sala Capitolare del Senato la ricerca condotta da Eurispes, in collaborazione con la UIL PA, “Dalla spending review al ritorno del Principe, ovvero la Pubblica Amministrazione come presidio di democrazia”.

I contenuti della ricerca, illustrati dal presidente dell’Eurispes, ed il dibattito che ne è seguito hanno evidenziato le problematiche che affliggono la pubblica amministrazione, ma hanno anche messo in luce e smascherato le molteplici ed interessate mistificazioni che sul pubblico impiego e sui dipendenti pubblici sono state e vengono diffuse per giustificare pesanti manovre di tagli, privatizzazioni ed esternalizzazioni.

 

I dati contenuti nel rapporto riferiti ai dipendenti ed alle strutture sono perfettamente in linea con le medie esistenti nelle altre nazioni comparabili, e ci restituiscono infatti l’immagine di una pubblica amministrazione in cui sarebbe necessario, al contrario di quanto avviene da qualche anno a questa parte, investire in termini di risorse economiche ed umane per garantire ai cittadini, alle imprese, ai lavoratori il buon funzionamento dei servizi e l’esercizio dei diritti previsti dalla costituzione.

Lo sciopero che abbiamo proclamato per il 28 settembre si colloca nel solco di questo nostro impegno a 360 gradi, propositivo ma anche di lotta poiché in gioco vi è l’interesse dei lavoratori e della collettività a salvaguardare la pubblica amministrazione dai tentativi di “distruzione”.